Canva, l’Instagram della Grafica: una recensione.

Una piattaforma online con accesso gratuito che consente di fare cose strabilianti nel campo del graphic design. E in modo del tutto facile e intuitivo.

canva recensione|irbtt.com

 

Se non si ha la possibilità di ricorrere al lavoro di un grafico professionista, se non si ha accesso o le conoscenze per utilizzare Adobe Illustrator, gli strumenti che mette a disposizione il sito di Canva, in modo gratuito, sono estremamente interessanti. Anzi. Sono strepitosi.

Ci si registra, tramite l’account di Facebook oppure fornendo un indirizzo e-mail, e si ha accesso gratuitamente ad una serie infinita di strumenti, layout e modelli.

Il tutto senza dover scaricare nulla, in quanto il programma non va installato: il software è on line.

canva recensione shot1

Sono presenti modelli con le dimensioni corrette per i principali social network: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e YouTube. In modo da poter creare un’immagine che apparirà con la giusta definizione e proporzioni, senza subire correzioni da parte della piattaforma di inserimento. O peggio ancora, essere tagliata.

canva recensione shot 2

Ci sono modelli per documenti standard: dal classico A4, alla presentazione in Power Point oppure per creare biglietti da visita.

canva recensione shot 3

Ci sono modelli per creare con le giuste proporzioni copertine di ebook, o di CD, grafica per le piattaforma di blogging, inviti e cartoline.

canva recensione shot 4

 

E ci sono infine modelli per creare pubblicità o banner.
canva recensione shot 5

 

Una volta selezionato il modello, o inserite le dimensioni personalizzate del nostro documento, si accede ad una serie di strumenti come griglie, forme, linee, illustrazioni e icone, fotografie e tabelle.

Si può scegliere fra una discreta serie di font [c’è, per dire, anche Helvetica] e caricare immagini già in nostro possesso.
canva recensione shot 9

pattern irbttTramite lo strumento linee ci siamo divertiti a creare dei pattern grafici, che abbiamo poi utilizzato successivamente come sfondo: salvandoli come png, scaricandoli ed effettuando poi l’upload come immagini personali.

L’unico limite è che essendo il software dipendente dalla connessione ad internet, qualora il documento diventi particolarmente ricco, il sito impiega più tempo a salvare [automaticamente].

 

Conviene lavorare con calma, a volte attendere il salvataggio, e lavorare comunque con una visualizzazione almeno del 100%: perché ad uno zoom inferiore si rischia di essere imprecisi.

Il colore può essere gestito e personalizzato tramite il Codice HEX oltre che definirlo in trasparenza/opacità.

Uno degli aspetti più apprezzabili di Canva, specie per chi da profano si è trovato a dover litigare con Adobe Illustrator, è il fatto che mostri automaticamente le griglie utili per centrare gli oggetti o allinearli agli altri elementi.

Il tutto con una semplicità e un’immediatezza da renderlo semplice e intuitivo anche per un bambino.

manifesto irbtt modulo manifesto irbtt geometrico manifesto irbtt stripes

 

 

 

 

 

 

 

 


E’ possibile accedere ad un database di fotografie gratuite o a pagamento [1$] e sia su queste che sulle proprie si può intervenire con una serie di filtri e controlli che consentono di modificare l’immagine allo scopo di aggiungere la grafica nel modo più efficace.
canva recensione shot 7

Si può inoltre utilizzare un modello già precostituito e modificare solo le immagini: mantenendo impaginazione e grafica. Dal momento che sono le immagini ad essere a pagamento, anche in questo caso non pagheremo nulla.

Nel caso successivo, ad esempio, abbiamo solo inserito le nostre foto in un layout per un documento A4, applicato un filtro per rendere le immagini meno luminose ed uniformarle, sostituito il titolo con il nostro logo e infine modificato font e contenuto delle didascalie. Il tutto in 5 minuti.canva recensione shot 12

irbtt canva pdf

Utilizzando invece delle immagini FREE ci siamo divertiti a creare degli inviti cercando di ricalcare un’estetica contemporanea. Anche in questo caso, in pochi minuti, abbiamo centrato l’immagine, applicato filtri, scelto le font e posizionato il testo.
canva recensione shot 77

Canva recensione invited 1 canva recensione invited 2 canva recensione invited 3

Oltre a tutto ciò Canva è anche un social network: offrendo nella sezione Stream la possibilità di mostrare i propri lavori e visualizzare quelli degli altri, e scambiarsi commenti e consigli.

Infine, decisamente interessante è la Design School dove vengono impartite in modo fresco ed efficace lezioni sul graphic design. Chiaramente il fondamento di tutte è LESS IS MORE.

canva recensione shot 6

Concludiamo la nostra recensione su Canva con una notizia di questi giorni: il progetto in fase di start up di Canva for Workallo scopo di catturare anche le Aziende, oltre che i singoli, e strapparle alla concorrenza di Microsoft e Adobe.

Auguriamo a Canva un in bocca al lupo. E facciamo loro i complimenti.

Respond to Canva, l’Instagram della Grafica: una recensione.

Cosa ne pensi?