5 soluzioni per arredare una parete

Per appendere una stampa, una fotografia o i disegni dei propri bambini, non sempre è necessaria una cornice: esistono altre -eleganti e moderne- soluzioni.

5 soluzioni per arredare una parete|irbtt.com

Esiste un momento di transizione dall’adolescenza all’età adulta, nel quale si registra il passaggio dall’appendere stampe-poster-fotografie direttamente alla parete, al volerle proteggere, caratterizzare o nobilitare con una cornice.

E’ sempre necessario? No.

Ciò con cui decidiamo di decorare una parete dovrebbe essere anzitutto qualcosa che ci piace avere davanti agli occhi: e i nostri gusti, come i nostri umori, per fortuna cambiano.

Possono quindi esserci soluzioni veloci, che rispondono all’impulso primario di vedere le nostre fonti di ispirazione immediatamente appese, e riescono ad essere oltre che economiche e facili da realizzare anche eleganti.

Ne abbiamo identificate cinque.

Continue Reading

Canva, l’Instagram della Grafica: una recensione.

Una piattaforma online con accesso gratuito che consente di fare cose strabilianti nel campo del graphic design. E in modo del tutto facile e intuitivo.

canva recensione|irbtt.com

 

Se non si ha la possibilità di ricorrere al lavoro di un grafico professionista, se non si ha accesso o le conoscenze per utilizzare Adobe Illustrator, gli strumenti che mette a disposizione il sito di Canva, in modo gratuito, sono estremamente interessanti. Anzi. Sono strepitosi.

Continue Reading

Book By Its Cover: dove sfogliare on line un libro illustrato.

Il Blog nato nel 2006 per opera dell’illustratrice Julia Rothman è un posto incantevole dove poter sfogliare on line libri d’arte e di design.

book by its cover cover

 

Scoperto in libreria [e dove altrimenti?] curiosando fra le pagine di un libro del 2011 -dedicato ai Blog con la miglior grafica- ed è stato subito amore.

Il progetto di Book By Its Cover inizia nel 2006, per opera della bravissima illustratrice Julia Rothman al fine di condividere la sua collezione di libri.

Si è poi progressivamente esteso ad altri collaboratori, che recensiscono ma soprattutto ci mostrano libri con deliziose illustrazioni: regalandoci la sensazione visiva di stargli sfogliando insieme a loro.

Continue Reading

Consigli utili per chi si distrae facilmente.

  1. Radunare gli oggetti di distrazione.
  2. Intrappolarli.
  3. Scegliere un oggetto prezioso: questo è il vostro ostaggio.
  4. Mettere il vostro ostaggio in pericolo.
  5. Voi siete liberi: forza siate produttivi!

I cataloghi IKEA degli Anni ’50

Il Mid Century Modern è tornato di moda e le copertine dei cataloghi IKEA degli anni ’50 acquistano un fascino che va oltre la loro storia.

cataloghi ikea anni 50

Il primo negozio IKEA in Italia aprì a Milano solo nel 1989. Ma IKEA viene fondata nel 1943 da un ragazzino di soli 17 anni di nome Ingvar Kamprad che aveva iniziato vendendo scatole di fiammiferi porta a porta, ai quali ha poi aggiunto penne, portafogli, cornici, orologi, gioielli, calze di nylon, e solo nel 1948 mobili.

Uno degli aspetti più interessanti è il fatto che nasca prima il catalogo IKEA -nel 1951- del negozio IKEA [a Älmhult, in Svezia, nel 1958].

Continue Reading

Monstera Deliciosa: la IT plant.

Nello studio di Matisse, nella casa di Charles e Ray Eames, alle spalle di Bogart in Casablanca, nelle abitazioni dei creativi di Portland, sulle pagine di Remodelista e le tavole di Pinterest, e ora anche all’IKEA: la Monstera Deliciosa, la it plant.

Monstera Deliciosa |irbtt.com

Mi sto convincendo del fatto che chi detti la moda in termini di piante da appartamento sia l’IKEA.
Voi vi ricordate dell’esistenza della Kentia o della Zamioculcas nelle case -ma anche nei vivai- in Italia, prima della loro comparsa nei cataloghi e negli stand IKEA?
Io no.

Continue Reading

No more posts.